Gaza gela, proteste di piazza

Si allarga a Gaza la protesta popolare per il grave razionamento dell’energia elettrica – appena tre ore al giorno – che impedisce alla popolazione di ripararsi dai rigori dell’inverno. Manifestazioni di collera sono avvenute negli ultimi giorni nei campi profughi di al-Boureij e Nusseirat, presso Gaza City. Fonti locali riferiscono che centinaia di persone sono scese in strada e hanno dato fuoco a pneumatici. Reparti anti-sommossa di Hamas sono intervenuti per riportare l’ordine e, di fronte alla violenza delle proteste, sono stati costretti a sparare in aria per disperdere i manifestanti. Non si ha notizia di feriti.

Fonti locali riferiscono che di notte in diversi rioni di Gaza molti scendono in strada, accendono falò e dispongono attorno sedie per scaldarsi tutti assieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.