Resti umani in un lago trovati 20 anni dopo, è giallo

Un’apecar finita sott’acqua una ventina d’anni fa e i resti mortali del suo conducente sono stati trovati questa mattina da alcuni sommozzatori sul fondo del lago d’Orta, a Omegna (Verbano-Cusio-Ossola). Le operazioni di recupero sono effettuate dai Vigili del Fuoco e sono ancora in corso. L’area antistante il lago è stata transennata e chiusa al transito.

Al momento le forze dell’ordine non forniscono altri elementi sulla vicenda ma dalle prime notizie si tratterebbe di un’Apecar Piaggio che, per un incidente, era finita nel lago una ventina di anni fa e non era mai più stata ritrovata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.