Amazon replica a Trump, 100mila nuovi posti in Usa

NEW YORK – Amazon creerà 100.000 posti di lavoro negli Stati Uniti nei prossimi 18 mesi, portando il totale della sua forza lavoro americana a 280.000 dipendenti entro la meta’ del 2018. Lo afferma il colosso del commercio elettronico in una nota.

Amazon è stata una delle società criticate da Donald Trump nel corso della campagna elettorale, con il presidente eletto che ha puntato il dito anche contro il suo numero uno Jeff Bezos, a cui fa capo il Washington Post.

Trump sembra flirtare con la rivale Alibaba, che ha promesso un milione di posti di lavoro negli Usa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.