Manca il riscaldamento, chiuse 38 scuole a Messina

Sono trentotto le scuole chiuse a Messina per il mancato funzionamento del riscaldamento. E’ stato il sindaco a comunicarne la chiusura. Per il capogruppo del Nuovo Centrodestra, Daniela Faranda, “la situazione ha veramente del paradossale. Impossibile restare in silenzio di fronte alla ennesima prova della totale assenza di programmazione e coordinamento di questa amministrazione comunale, oltre al danno subito da centinaia di alunni rimasti al gelo per giorni, la beffa di ordinanze sbagliate, l’ultima delle quali lascia addirittura ai Dirigenti scolastici la facoltà di aprire o meno la scuola”.

Raggi: scuole fredde? L’anno prossimo non si ripeterà – Le scuole fredde a Roma? Un problema che “il prossimo anno non si ripeterà”. Lo ha detto la sindaca Virginia Raggi, interpellata durante una conferenza stampa. “Voglio sottolineare – ha detto Raggi – che siamo intervenuti subito chiedendo la pre-accensione degli impianti. Abbiamo mandato i tecnici dove si erano verificati blocchi e abbiamo scoperto che le caldaie erano vecchie e non c’è stata manutenzione, una situazione devastante ignorata per anni. Abbiamo subito chiesto che tutti i Municipi siano dotati di una copia delle chiavi di tutti gli istituti affinché si possa intervenire anche in assenza del custode, e stiamo intervenendo per programmare l’accensione anticipata in caso di chiusura prolungata degli istituti. Questa programmazione – ha concluso la sindaca – non era mai stata fatta, lo abbiamo scoperto in questa occasione, ma siamo certi che questo problema, che comunque ha riguardato 60 scuole su 1.100, dal prossimo anno non si ripeterà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.