Parigi, impegno per due Stati in Mo

I 75 Paesi che hanno partecipato alla Conferenza di Parigi chiedono a israeliani e palestinesi di “impegnarsi per una soluzione a due Stati” e di “astenersi da passi unilaterali”. Dalla conferenza per la pace in Medio Oriente di Parigi è emersa “una posizione equilibrata grazie anche al nostro contributo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano ai microfoni di Rainews 24 al termine della conferenza. “La questione – ha spiegato il titolare della Farnesina – non si può risolvere solo con gli insediamenti israeliani, c’è il tema di chi incita alla violenza e chi considera eroi o martiri i terroristi. Finché sarà così, non ci sarà pace e sicurezza in Israele”. “Israele è l’unica democrazia in quell’area ed è interesse del mondo salvaguardarla”, ha sottolineato inoltre Alfano, precisando che la conferenza di Parigi “non tifava Palestina ma era equilibrata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.