Brera, nostre sale mai state al freddo

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – La Pinacoteca di Brera ha diffusouna nota ufficiale su quanto accaduto nel museo, dove nei giorniscorsi si è provveduto a “velinare” una quarantina di opere inseguito ad una repentina alterazione del livello di umiditàdelle sale. “La direzione della Pinacoteca di Brera – precisa lanota – a seguito di quanto accaduto precisa che le sale delmuseo non sono state al freddo per sette giorni ma hannoregistrato un abbassamento repentino dell’umidità relativa il 7gennaio come testimonia anche il dato meteorologico dellastazione di Linate”. “Per questo motivo – continua la Pinacoteca- il giorno 9 sono stati noleggiati cinque umidificatori (e noncondizionatori) per potenziare l’umidità nelle sale mentre eranoin corso le verifiche tecniche sugli impianti di umidificazione.

A oggi i cinque umidificatori mobili nelle sale sono necessarianche a scopo cautelativo – conclude – poiché sono ancora incorso le verifiche sull’impianto e il clima esterno continua aessere particolarmente secco”.(ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.