Caccia alla capolista, calendario pro Roma

Un mese per pesare le ambizioni e coltivare i sogni e capire se gli scricchiolii della Juve sono malesseri invernali o una malattia più seria. Da oggi alla ripresa delle coppe europee ci sono quattro turni di campionato e la capolista ha due impegni seri, per quanto casalinghi, con Lazio e Inter mentre la Roma può proseguire la sua marcia di avvicinamento avendo un calendario in discesa.

Per gli assestamenti della classifica molto dipenderà dal prossimo turno visto che, oltre a Juve-Lazio, ci sarà anche Milan-Napoli, coi partenopei che poi avranno turni tutto sommato agevoli.

Da tenere d’occhio anche la Lazio che può assestare la sua permanenza in alte quote. Oltre alla Juve anche il Milan deve recuperare una gara (e stasera chiuderà a Torino la prima di ritorno) per cui può consolidare i suoi sogni di terzo posto.

In questo mese poi si potranno valutare le ambizioni di recupero dell’Inter mentre Juve e Napoli cominceranno a sentire i brividi sulla pelle per l’attesa degli ottavi di Champions.

– JUVENTUS (19 gare – 45 punti): 22/1- ore 12.30 Juve-Lazio; 29/1-15 Sassuolo-Juve; 5/2-20.45 Juve-Inter; 8/2-18 recupero Crotone-Juve; 12/2-20.45 Cagliari-Juve.

Momento delicato per i campioni che devono recuperare la gara col Crotone ma prima hanno due impegni con avversarie in piena forma come Lazio e Inter, anche se in casa. Da non sottovalutare neanche le trasferte con due squadre in recupero come Sassuolo e Cagliari. Insomma, serve la vera Juve prima della Champions, altrimenti il tesoretto di vantaggio sfuma.

ROMA (20 gare – 44 punti): 22/1-20.45 Roma-Cagliari; 29/1-15 Sampdoria-Roma; martedi’ 7/2-20.45 Roma-Fiorentina; 12/2-12.30 Crotone- Roma.

Calendario in discesa per una Roma solida e duttile che ha imparato a coprire e gestirsi. In casa l’impegno piu’ tosto, con la Fiorentina, dopo quello piu’ agevole ma non scontato col Cagliari; fuori le gare con Samp e Crotone sono alla portata del gruppo di Spalletti.

NAPOLI (20 gare – 41 punti): sabato 21/1-20.45 Milan-Napoli; 29/1-20.45 Napoli-Palermo; sabato 4/2-20.45 Bologna-Napoli; venerdi’ 10/2-20.45 Napoli-Genoa.

La squadra gira e segna, ma spesso regala un tempo agli avversari. Cio’ non dovra’ accadere nel big match di San Siro col Milan, primo esame severo del prossimo ciclo. Poi potra’ preparare con calma la sfida col Real avendo tre avversari non impossibili.

LAZIO (20 gare – 40 punti): 22/1-12.30 Juve-Lazio; sabato 28-18 Lazio-Chievo; 5/2-15 Pescara-Lazio; lunedi’ 13-20.45 Lazio-Milan.

Ora che e’ ampiamente sopra le piu’ rosee prospettive la Lazio ha la possibilita’ di consolidare il salto di qualita’ in casa di una Juve in difficolta’. Poi ci saranno due gare alla portata dei biancazzurri prima del nuovo esame con una squadra ambiziosa come il Milan, pero’ all’Olimpico.

MILAN (18 gare – 36 punti): oggi- 20.45 Torino-Milan; sabato 21-20.45 Milan-Napoli; 29/1-15 Udinese-Milan; 5/2-12.30 Milan-Sampdoria; 8/2-20.45 recupero Bologna-Milan; lunedi’ 13/2-20.45 Lazio-Milan.

Potenzialmente terzo incomodo, la squadra di Montella in un mese avra’ tanti esami ma, dopo il posticipo col Torino, quello che conta di piu’ e’ la sfida in casa col Napoli. Se vince avra’ tre gare serie ma non impossibili per consolidare le proprie ambizioni prima della scomoda trasferta con la Lazio.

INTER (20 gare – 36 punti): 22/1-15 Palermo-Inter; sabato 28-20.45 Inter-Pescara; 5/2-20.45 Juve-Inter; 12/2-15 Inter-Empoli.

La strada del recupero e’ ancora lunga ma dopo cinque vittorie consecutive i nerazzurri non possono più nascondersi visto che arrivare a sette, confrontandosi con Palermo e Pescara, non dovrebbe essere complicato. Poi pero’ la nuova Inter, col tifo interessato di Roma e Napoli, avrà l’esame che conta in casa della Juve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.