Sz, Armi parlava con informatore polizia

(ANSA) – BERLINO, 16 GEN – La sicurezza tedesca era informatasu Anis Amri da una fonte ritenuta affidabile, che avevacontatti con lui. Lo scrive la Sueddeutsche Zeitung, anticipandoil rapporto della BKA, che sarà presentato in Parlamento. “Amrie il suo conoscente parlano molto della jihad. In Siria ealtrove. Quello che Amri non sa è che il suo interlocutore non èun islamista, non vuole andare in Siria. È una persona fidatadella polizia”, scrive il giornale. Elementi che dimostrano chegli addetti alla sicurezza hanno valutato male le rivelazionidel loro “contatto”. A fine novembre Anis Amri aveva sostenuto di “potersiprocurare senza problemi un kalashnikov a Napoli” e di “volercombattere per la sua fede a tutti i costi”. Poi, il 3 dicembre,Anis disse di “voler comprare un kalashnikov a Parigi” per fareattentati in Germania. È quanto emerge dal rapportodell’anticrimine tedesco, anticipato dalla Sz. Amri ne avevaparlato con una fonte fidata della polizia tedesca, stando algiornale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.