In Russia arriva Umer, l’Uber dei funerali

ROMA – Non c’è limite a cosa si può fare con uno smartphone. Dopo l’organizzazione e la prenotazione di viaggi e vacanze, cene e dopocene, l’ultima frontiera sono le esequie. A pensarci è la russa Umer, la Uber dei funerali, che si candida ad accompagnare gli utenti nell’ultimo tragitto, quello fino camposanto.

Disponibile tra un paio di mesi, come ha riportato la Bbc, Umer si definisce “la app che aiuta quando qualcuno muore”. La stessa parola, Umer, significa “morto”.

Il funzionamento del servizio è semplice: chi è alle prese con l’organizzazione di un funerale deve inserire nella app il nome del caro estinto, la data della dipartita, la religione e l’indirizzo. Fatto questo riceve una serie di opzioni, con relativo prezzo, per diversi cimiteri e ditte di pompe funebri, la scelta tra cremazione o sepoltura, vari tipi di urna, cassa e lapide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.