M5S: blog Grillo, Codice valido, legittimo, efficace

ROMA – “Il Codice persegue solo ed esclusivamente finalità lecite ed in favore dei cittadini e chiunque pensi che detto impegno sia solo “carta straccia” tradisce evidentemente la fiducia ricevuta dai cittadini e riduce il proprio onore a carta straccia”. Lo si legge in un post del M5S – dal titolo “mantenere gli impegni presi con gli elettori – questo è il M5S” – sul blog di Beppe Grillo in cui, in seguito alla sentenza del Tribunale di Roma, si ribadisce come il Codice sia “legittimo, valido, pienamente efficace”. “Il Tribunale di Roma, infatti, con l’ordinanza n. 779/2017 ha rigettato integralmente tutte le istanze presentate dall’avv. Monello (iscritto al PD) e sostenute ufficialmente sia dalla senatrice Monica Cirinnà (Pd) che della deputata Stella Bianchi (Pd), condannando l’avv. Monello a pagare anche le spese processuali al Comune di Roma.

Dalla sentenza si deducono chiaramente 3 principi: i) che il Codice di comportamento del M5S e gli impegni in esso contenuti non sono cause che comportano la ineleggibilità dell’eletto o la decadenza della carica ricoperta; ii) che il Codice di comportamento non condiziona in alcun modo la libertà di manifestazione del voto da parte degli elettori e non produce conflitti di interessi; iii) che gli unici soggetti che potrebbero tentare di impugnare la validità dell’impegno assunto sono gli stessi sottoscrittori.

In questo caso pero’, qualora lo facessero, rinnegherebbero se stessi davanti a tutti gli elettori e farebbero capire che la loro parola data ai cittadini vale zero;”, si legge nel post.

“Quanto ai parlamentari del PD, infine, farebbero bene a iniziare ad occuparsi dei problemi dei cittadini e delle imprese anziché pensare solo a come far fuori il Movimento 5 Stelle e a mantenere le proprie poltrone”, attacca il blog di Grillo. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.