Appello Unhcr-Oim a leader Ue, azioni decisive in Libia

Alla vigilia del vertice informale del Consiglio d’Europa alla Valletta, l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) rivolgono un appello ai leader europei affinché intraprendano “azioni decisive per far fronte alla tragica perdita di vite umane nella rotta del Mediterraneo centrale e alle deplorevoli condizioni dei migranti e rifugiati in Libia”. “Per proteggere meglio rifugiati e migranti abbiamo bisogno di una Unione Europea forte, che sia impegnata oltre le sue frontiere per proteggere e assistere i bisognosi e aiutarli a trovare soluzioni”, affermano Unhcr e Oim in un comunicato congiunto,in cui sollecitano inoltre “sforzi concertati per assicurare che un sistema di migrazione e asilo sostenibile sia messo in pratica in Libia, quando lo permetterà la situazione politica, e nei sui Paesi confinanti”.

Unhcr e Oim esprimo poi l’auspicio che “il vertice di domani aiuterà a procedere verso un approccio comune sulla migrazione da parte dell’Unione Europea”.

“Concrete misure di sostegno al Governo della Libia sono necessarie per costruire la capacità di registrare i nuovi arrivi, sostenere i ritorni volontari dei migranti, esaminare le richieste di asilo e offrire soluzioni a rifugiati”, affermano ancora le due agenzie, che d’altro canto ricordano che “in Libia, assieme ad altri Partner” hanno devoluto grandi sforzi per “fornire protezione di base ai rifugiati, migranti e popolazione locale”. Tuttavia, “limitazioni della sicurezza continuano ad ostacolare la nostra capacità di fornire assistenza vitale e fornire i servizi di base ai più vulnerabili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *