Trump al Messico: pronto a invio truppe

Donald Trump ha minacciato il presidente messicano Enrique Pena Nieto di inviare le truppe americane se il suo governo non fermerà quelli che ha definito i ‘bad hombres’.

E’ quanto emerge da una trascrizione – ottenuta dalla Associated Press – della telefonata tra i due leader venerdi’ scorso, all’indomani del decreto della Casa Bianca per la costruzione del muro tra gli Usa e il Messico. Il documento non specifica a chi si riferisca Trump con ‘bad hombres’ e non contiene la risposta del presidente messicano. “Avete un sacco di ‘bad hombres’ (persone cattive) laggiù”, avrebbe detto Trump, aggiungendo: “Non state facendo abbastanza per fermarli. Penso che i vostri soldati abbiano paura. I nostri no, potrei inviarli laggiu’ per occuparsi della questione”. Dalla Casa Bianca al momento nessun commento. Mentre il governo messicano avrebbe liquidato il documento – riporta l’Ap – definendolo “un resoconto non accurato”.

Non solo il presidente messicano Enrique Pena Nieto. Donald Trump – secondo quanto riporta il Washington Post – ha ‘strapazzato’ al telefono anche l’alleato australiano Malcolm Turnbull, accusandolo di voler esportare negli Stati Uniti terroristi, come gli attentatori della maratona di Boston. Secondo il racconto fatto al Post da una fonte dell’amministrazione, Trump ha reagito alla posizione di Turnbull che ha chiesto alla Casa Bianca di rispettare l’accordo secondo cui gli Usa dovrebbero accogliere 1.250 rifugiati al momento nelle carceri australiane. “E’ la peggiore intesa di sempre”, avrebbe tagliato corto Trump, definendo la telefonata col premier australiano “di gran lunga la peggiore della giornata”, e troncandola bruscamente dopo 25 minuti sui 60 previsti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *