Al via la ‘Milano tattoo convention’

Centinaia di persone in coda a Milano per l’apertura della ventiduesima edizione della ‘Milano tattoo convention’, la tre giorni (3,4 e 5 febbraio) dedicata al tatuaggio che si tiene per la prima volta al centro congressi Mi.Co. La convention milanese è una delle più importanti d’Europa, come hanno sottolineato gli organizzatori. Tra gli stand si trovano oltre 400 tatuatori provenienti da tutto il mondo, dai maestri più esperti alle nuove generazioni, con artisti che hanno poco più di vent’anni selezionati tra i migliori del mondo. Anche per questo il pubblico affolla la convention, per farsi tatuare su appuntamento. Oltre ai più noti tatuatori si possono trovare anche mostre fotografiche ed esibizioni di body painting. “Il tatuaggio è una moda da anni solo che prima lo si nascondeva e adesso no – ha spiegato Luigi Brusaferri, storico tatuatore milanese e uno degli organizzatori della convention -. Oggi il tatuaggio si esibisce perché è anche diventato una forma d’arte. L’uomo del resto si tatua il corpo da sempre, dalla preistoria, e non è stata sempre una moda solo del popolo, infatti anche i nobili lo facevano. Tatuare non è facile però e oggi tutti lo fanno, con la conseguenza che in giro c’e il rischio di trovare tatuatori mediocri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *