Boccia,per voto: lavoro, crescita debito

Con il convegno del centro studi e le Assise Generali per esprimere una posizione sul voto di marzo Confindustria lancia “un messaggio ad un Paese che vuole passare dal resistere a reagire”, che deve “ritrovare il gusto della sfida” dice il presidente Vincenzo Boccia. “Non siamo contro qualcuno ma siamo per un progetto per l’Italia, che amiamo, l’Italia in cui abbiamo investito”.

In vista del voto “le tre parole” del messaggio degli industriali alla politica “saranno lavoro, crescita, debito”.

Con circa 7mila accreditati Confindustria ha dato il via, alla Fiera di Verona, alle Assise Generali 2018. Appuntamento che coinvolge l’intero sistema di rappresentanza di via dell’Astronomia, e che ha l’ultimo precedente nella convention di Bergamo del 2011, voluto quest’anno in vista dell’appuntamento elettorale del 4 marzo.

Il leader degli industriali, Vincenzo Boccia ha intanto ribadito anche in un suo intervento pubblicato da L’Arena che con il documento finale, che viene messo a punto oggi con gli ultimi tavoli tematici e con una seduta plenaria, dopo le 14 pre-assise sul territorio, e ancora a porte chiuse, sarà incentrato su “tre obiettivi, tre pilastri del progetto di politica economica” che Confindustria offrirà “alla discussione generale del Paese”. Tre temi: “Più lavoro a partire dai giovani, più crescita, meno debito pubblico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *