Tennis: Finals al via, Djokovic favorito

Toccherà a Roger Federer, domenica all’O2 Arena di Londra, inaugurare le ATP Finals, ultimo appuntamento della stagione tennistica. Per il campione di Basilea si tratta della 16/esima partecipazione al torneo che chiude l’anno, e che lo ha visto vincitore già in sei occasioni. Federer è reduce da una stagione che gli ha regalato il 20/esimo Slam (Australian Open), quattro titoli in totale, 46 match vinti e 8 sconfitte. Il suo primo avversario sarà il giapponese Kei Nishikori, entrato tra i migliori otto grazie al forfait dell’infortunato Juan Martin Del Potro.

Gli altri due sorteggiati nel gruppo “Lleyton Hewitt” sono il sudafricano Kevin Anderson e l’austriaco Dominic Thiem. Favorito d’obbligo, però, resta Novak Djokovic, clamorosamente risorto dopo più di due anni di oblio. Gli ultimi titoli Slam (Wimbledon e Up Open) lo hanno riportato in cima alla classifica mondiale (49-11, cinque tornei vinti), dove chiuderà la stagione per la quinta volta in carriera. Il serbo, alla 11/esima partecipazione alle Finals (cinque trionfi), è stato sorteggiato nel gruppo “Gustavo Kuerten”, e farà il suo debutto solo lunedì, contro Alexander Zverev, che con i suoi 21 anni è il più giovane del lotto.

Completano il gruppo, il croato Marin Cilic e John Isner, subentrato a Rafael Nadal. L’infortunio di Paris-Bercy ha infine costretto il maiorchino a tornare sotto i ferri: l’intervento alla caviglia è riuscito, ma ancora una volta ha dovuto rinunciare all’appuntamento londinese, l’unico torneo di alto livello mai vinto dal maiorchino. Al suo posto, dunque, scenderà in campo l’americano Isner, che con 33 anni diventa il terzo esordiente più vecchio di sempre delle Finals. Assente il vincitore dell’ultima edizione, il bulgaro Grigor Dimitrov, così come Fabio Fognini che ha rincorso invano la qualificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *