Ottavi Coppa Italia: Roma-Entella 2-0

Ottavi di Coppa Italia, oggi in campo alle 21 Roma-Entella: la vincente sfiderà la Fiorentina.

Entella, sede chiusa per ‘appuntamento storia’ – “Oggi chiuso per appuntamento con la storia. Forza Entella”. Così recita un cartello appeso alla porta d’ingresso della sede del club a Chiavari (Genova), mobilitazione in vista degli ottavi di finale della Coppa Italia in programma stasera all’Olimpico con la Roma. Dipendenti e collaboratori della società stanno raggiungendo la capitale in pullman, viaggio pagato dalla società. Altri quattro sono in partenza in questi minuti verso Roma. Complessivamente saranno 700 i tifosi che saranno stasera sugli spalti dell’Olimpico: un ‘esodo’ da record per la storia del club che ha conquistato questo prestigioso appuntamento dopo aver battuto nel turno precedente il Genoa al Ferraris dopo i calci di rigore.

Di Francesco, con Entella vietato fallire – Vietato fallire. Alla vigilia dell’impegno all’Olimpico con l’Entella, Eusebio Di Francesco mette in guardia la Roma. “Lo scorso anno in Coppa Italia abbiamo fallito per tanti motivi, però sono dell’idea che in ogni competizione bisogna ambire a fare meglio e i ragazzi devono capire che per noi questa è una competizione molto importante”. Anche perché vincere un trofeo a fine stagione aiuterebbe non poco il tecnico abruzzese, la cui permanenza in panchina è stata fino a poche settimane fa decisamente in bilico. Per evitare pericolosi cali di tensione da parte del gruppo Di Francesco ha scelto la strada del ritiro e così i giocatori dopo la rifinitura resteranno a dormire tutti a Trigoria. “Sono contento di come si sta allenando la squadra in questi giorni, stiamo facendo un lavoro ad alta intensità” aggiunge Di Francesco a RomaTv, ricordando poi le insidie del primo impegno del nuovo anno: “L’Entella gioca in Lega Pro ma ha caratteristiche e qualità per stare benissimo in Serie B. Boscaglia è allenatore molto esperto e la sua è una squadra da prendere con le molle, bisogna stare attenti e non sottovalutare assolutamente l’avversario”. Per quanto riguarda la formazione, De Rossi marcherà visita anche questa sera. Il capitano continua ad allenarsi a parte a causa del protrarsi del problema alla cartilagine del ginocchio. “Dobbiamo valutare le condizioni di Daniele che stiamo cercando di rimettere in campo, per vedere se riesce a superare questo problema al ginocchio – ammette Di Francesco anche in ottica campagna acquisti -. Ritengo sia giusto fare un mercato nel quale non si fanno le cose tanto per fare, ma perché necessitiamo di farle”. Intanto con l’Entella saranno diverse le assenze. “Non saranno sicuramente convocati Manolas ed El Shaarawy, e devo valutare un po’ la condizione di Florenzi (alle prese con l’influenza, ndr). Dzeko o Schick in attacco? Sto valutando chi far giocare, ad oggi sono al 50%” aggiunge Di Francesco, che dovrà fare a meno anche di Nzonzi (lussazione al quarto dito del piede sinistro) e Mirante (problema al polpaccio). A difendere i pali ci sarà quindi il titolare Olsen, in mezzo al campo Cristante farà coppia con Lorenzo Pellegrini mentre le tre maglie sulla trequarti se le contenderanno Pastore, Zaniolo, Perotti, Under e Kluivert. “Dal 2019 mi aspetto continuità di rendimento, prestazioni e anche risultati che ci sono un po’ mancati in questa prima parte di stagione” conclude l’allenatore giallorosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *