Ai Nastri 71 sbanca La tenerezza

Ai Nastri d’argento, edizione 71, sbanca La tenerezza di Gianni Amelio, portandosi a casa non solo il premio come miglior film, ma anche quello alla regia, fotografia, attore protagonista (Renato Carpentieri). Vola però anche Indivisibili di Edoardo De Angelis con ben cinque riconoscimenti per la gran parte tecnici. Così la ‘corsa’ dei Nastri d’Argento 2017 che si è chiusa stasera alla 71.ma edizione al Teatro Antico di Taormina con la conduzione di Andrea De Logu.

I giornalisti cinematografici hanno votato poi L’ora legale di Ficarra e Picone, migliore commedia dell’anno e Andrea De Sica con I figli della notte miglior esordiente.

Per gli attori verdetto in parte annunciato: Jasmine Trinca, dopo Cannes, fa il bis come migliore attrice per Fortunata di Sergio Castellitto che raccoglie tre Nastri nel palmarès, lo seguono con due ciascuno, Fai bei sogni di Marco Bellocchio, L’ora legale di Ficarra e Picone e Sicilian Ghost Story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.