Onu, centri migranti Libia off limit

(ANSA) – BRUXELLES, 20 SET – “Dall’inizio di questa settimanal’Unhcr non ha più accesso diretto ai centri di detenzioneufficiali, che sono circa 18 nell’area di Tripoli, e da duegiorni non abbiamo più accesso ai porti di sbarco dove vengonoportati i migranti salvati in mare. Uno dei nostri partnerlibici, l’ong Libaid è entrata in alcuni centri di detenzione, eci ha detto che la situazione è davvero tragica”. Così l’inviatospeciale per il Mediterraneo centrale Vincent Cochetel inun’intervista all’ANSA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *