Uso di foto semplici senza consenso dell’autore: danno da parametrare alle tariffe SIAE

Con sentenza del 22 marzo 2022, il Tribunale di Napoli ha stabilito che l’utilizzo di una fotografia non creativa sul web per finalità promozionali e senza il consenso dell’autore, costituisce violazione dei diritti d’autore sull’opera stessa. Per la quantificazione del danno subito dall’autore è congruo assumere come parametro di riferimento le tabelle realizzate dalla SIAE per l’utilizzo a fini pubblicitari delle opere protette.

Trasferimento del domicilio del difensore e mancato perfezionamento della notifica

In caso di notifica di atti processuali impugnatori non andata a buon fine, il notificante, se il mancato perfezionamento è dovuto a ragioni a lui non imputabili, appreso dell’esito negativo, per conservare gli effetti collegati alla richiesta originaria, deve riattivare il processo notificatorio con immediatezza e svolgere gli atti necessari al suo completamento, senza superare il limite di tempo pari alla metà dei termini indicati dall’art. 325 c.p.c., salvo circostanze eccezionali che vanno rigorosamente provate. É quanto si legge nell’ordinanza del 29 aprile 2022, n. 13493.

Stupefacenti: aggravante della cessione in luoghi sensibili

Per la sussistenza della circostanza aggravante prevista dall’articolo 80, comma 1, lett. g), del D.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309, è sufficiente che l’offerta o la cessione della sostanza stupefacente si sia verificata all’interno o in prossimità dei luoghi indicati dalla norma, non essendo necessario che essa sia effettuata nei confronti di specifiche categorie di soggetti (fattispecie in cui l’aggravante è stata ravvisata relativamente a cessioni di sostanza stupefacente avvenute nel parcheggio del pronto soccorso di un ospedale) (Cassazione penale, Sez. III, sentenza 11 maggio 2022, n. 18523).

Il sistema normativo dei controlli per il contrasto delle frodi nelle agevolazioni edilizie

Di seguito l’articolo del dott. Benedetti, pubblicato su Immobili & proprietà, n. 4/2022, Ipsoa, Milano.

Il complesso sistema normativo relativo alle agevolazioni edilizie risente di due esigenze tra loro contrastanti: la riduzione delle formalità burocratiche per accedere ai benefici ed il controllo per prevenire le frodi. L’interprete deve, pertanto, prestare particolare attenzione alle modifiche normative che si succedono e spesso stravolgono i fondamenti dei testi precedenti.