Misure protettive: sì alla conferma con efficacia erga omnes

L’art. 6, D.L. 24 agosto 2021, n. 118 (convertito, con modificazioni, dalla L. 21 ottobre 2021, n. 147) istituisce un sistema di protezioni attivabile qualora vi sia l’esigenza di preservare il patrimonio dell’imprenditore da iniziative che possono turbare il regolare corso delle trattative su cui si basa la composizione negoziata della crisi e mettere a rischio il risanamento dell’impresa. Il Tribunale di Milano ha confermato, con efficacia erga omnes, le misure protettive precedentemente concesse, ribadendo l’orientamento precedentemente assunto.

Indennità di accompagnamento: impugnazione della revoca senza nuova domanda

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, sentenza 9 maggio 2022, n. 14561, sono state chiamate a pronunciarsi in merito ad una questione controversa relativa al riconoscimento dell’indennità di accompagnamento per gli invalidi civili. In particolare, la Sezione Lavoro della Suprema Corte ha investito le Sezioni Unite affinché quest’ultime definissero la propria posizione con riferimento ad una corrente giurisprudenziale, da ultimo maggioritaria, giunta a ritenere necessaria la presentazione di una nuova istanza in sede amministrativa in caso di revoca dell’assegno di accompagnamento da parte delle autorità, senza quindi riconoscere sufficiente l’impugnazione del provvedimento di revoca di fronte al giudice ordinario nel rispetto dei termini di decadenza previsti dalla disciplina specifica.